domenica 7 ottobre 2012

PERCHÈ I GIOVANI SI DROGANO

Una domanda apparentemente semplice ma se chiediamo ad esperti, medici, associazioni varie, psicologi ecc... otteniamo le più svariate risposte.
Solitamente un genitore che si ritrova con un figlio drogato ritiene che la causa sia una di queste tre:
1. Compagnie sbagliate che hanno trascinato il figlio.
2. Incolpano un eventuale divorzio o comunque traumi infantili.
3. Si autoaccusano di aver sbagliato.
Queste 3 motivazioni sono errate. Chi ha sbagliato è il figlio. Certo una buona unione familiare ed un'educazione adeguata pongono delle solide basi per il futuro ma non basta. Ho conosciuto ragazzi con famiglie disastrate fare una vita molto più che dignitosa e persone di ottima famiglia diventare tossici e criminali. 
Un giorno o l'altro il figlio si ritrova a decidere della sua vita ed a quel punto è lui che commette errori oppure prende delle scelte giuste. 
Usare droghe è un errore decisionale. Mi spiego meglio: caliamoci nei panni di un giovane. Arriva intorno ai 13 anni ed ha sentito parlare spesso di droghe. Con i genitori, a scuola, nelle cronache mondane ed in TV. 
Prova a chiedere ad un giovanissimo (ipotizziamo un 13enne che non usa droghe e alcool) se vuole usare droghe. Ti risponde: "se matto! Le droghe uccidono, fanno male, non lo farò mai". lui è convinto di ciò.
Poi, che lo voglia o meno si ritrova a conoscere gente che fuma canne (spinelli). Vede che quando fumano si divertono. Risultano allegri. Gli dicono: "non è vero che fa male, smetti quando vuoi, è naturale, la cannabis è usata in medicina per curare il tumore, la sigaretta uccide non la cannabis" ed altro ancora.
Il giovane si ritrova confuso. Sono gli amici a dirgli che non fa male. Non li vede morire ma divertirsi. Ti sembra così difficile che inizi a pensare di voler provare?
Se prova una volta si diverte anche lui! Cosa farà la prossima volta che ne avrà l'occasione?
Quando decidono di provare la prima volta sono convinti di fare la cosa giusta, non di commettere un errore.
Perché i giovani dicono che non fa male? Perché lo fanno! Uno che fuma dice che non fa male. Quelli che fumano le canne ti dicono che la cocaina fa male. Uno che sniffa cocaina ti dice che la cocaina non è così grave come l'eroina. Uno che usa l'eroina ti dice: "io la fumo non la inietto. Non sono matto è da tossici iniettarla" e così via nell'infinito e confuso mondo delle droghe.
Altre informazioni le trovi nel corso gratuito cliccando qui.

29 commenti:

  1. Siete un mare d'ipocriti, guardando le statistiche l'alcol (Il vino è schernitore, la bevanda alcolica è turbolenta, chiunque se ne lascia sopraffare non è saggio Proverbi 20-1) fa molti più morti, non vedo niente di male nel fumare una canna ogni tanto, ma sta a voi a insegnare ai vostri figli che non deve essre un' abitudine.... Non è che se una cosa è legale voglia dire che non faccia male, xk la canapa (Nella bibbia si dice che sia stata benedetta e trovata sulla tomba del Re Salomone)è diventata illegale perchè negli anni 30 3 persone (probabilmente molto più intelligenti di voi) hanno inventato il naylon e la plastica, ma visto che c'era la canapa non li usava nessuno... Penso di essere meglio io che spendo i soldi in cartine che i vostri mariti che li spendono sulla statale, o le vostre mogli che li spendono dall'estetista...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si sei meglio te che hai bisogno di droghe per essere felice ;)

      Elimina
    2. Grande condivido pienamente l alcool e legale e come la roba. L erba non fa male

      Elimina
    3. A te che dai degli ipocriti a tutti noi.....MAVAFFANCULOOOOO.... Per la cronaca non bevo non fumo non vado a puttane e nemmeno dall'estetista....faccio una vita di merda???? Pazienza...pensa... riesco comunque ad essere felice...viaggio in tutto il mondo... ho amici in ogni dove che fumano canne, ma non giudicano e non danno degli ipocriti a chi non ha fatto e non fa le loro scelte. Ah...dimenticavo...visto che hai citato le 3 persone che hanno inventato il nylon e la plastica (senza ombra di dubbio più intelligenti di tutti noi!!!)... tu dall'alto del tuo essere saccente, cosa hai inventato...per quali memorabili meriti sarai ricordato dai posteri???? Ora rilassati...FATTI UNA CANNA.

      Elimina
    4. ben detto!!! la canapa rilassa i nervi, io quando fumo guido anche meglio, ragiono meglio e sono più concentrato, fumo la cannabis da 25 anni, e so qualcosa come 30 numeri di telefono a memoria, finitela con questa sceneggiata, vi fate infinocchiare che bere alcol e giocare d'azzardo sia normale e contemporaneamente siete convinti che la cannabis è una droga ahahahah. Cazzi vostri

      Elimina
    5. dire che chi "si fa le canne" ricava la propria felicità solo grazie alla droga è stupido, chi non si stura le porre si fa di qualcos'altro (viaggi, figa, tv, etc)
      le droghe in senso letterale le usa chi non sa drogarsi in senso metaforico

      Elimina
    6. mettici la faccia almeno e abbi rispetto del dramma dei ragazzi e delle loro famiglie. Dopo di che fai pure...

      Elimina
  2. è l'articolo piu' idiota che abbia mai letto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno sforzati a scrivere una motivazione. Critichi e lo fai in totale anonimato. Tutti sono capaci di fare così.
      A qualsiasi perfetto idiota dai una tastiera o il dono della parola e lui parla o scrive. Forse puoi arrivare a fare qualcosa in più.

      Elimina
  3. PER ME è UN 'ARTICOLO MOLTO GIUSTO , io non sono una mamma o papà sono una ragazza 15 enne è vero quello che dice , i miei coetani (nn amici) fanno così , una volta volevo fumare , ma nn lo ho fatto ho menato uno schiaffo a "tizio fumatore" e me ne sono andata 8nn essendo + sua amica) io nn fumo e mai fatto , nn bevo vino birre ecc .. sono vergine e mi sento bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e chi se ne fotte se sei vergine?

      Elimina
  4. se abbiamo scelto di drogarci, non rompeteci i coglioni. moriremo noi, non voi. avete la vostra vita, godetevela al meglio, viaggiate, scopate e andate a cena con vostra moglie\marito e figli, io preferisco farmi una canna davanti ad un film e con un bicchiere di vino in mano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo che la testa ti funziona malissimo.....sei cattivo con te e gli altri...non e' questa la vita

      Elimina
  5. Ma riprenditi Enrí

    RispondiElimina
  6. Grazie per aver scritto questo pezzo e per aiutare chi vuole aiutare chi ha intrapreso una strada che porta solo alla disperazione ed alla rovina !
    W la vita

    RispondiElimina
  7. Ma viva la vita cosa? Ma la marijuana cosa fa, come e quando? Portatemi prove concrete che la maria uccide e fa sfasciare le famiglie...
    Semmai è l'ignoranza verso una cosa che è diversa da cocaina, eroina , ketamina ecc.ecc. Se vi informate bene vedrete che è molto meglio fumarsi uno spino che andare al bar a spendere per bevute varie ed arrivare ad essere brilli...
    E' colpa degli stereotipi perchè se non fosse vietata dalla legge e non fosse catalogata come droga la cannabis non sarebbe in cattiva luce ed è anche per colpa vostra questa cosa che condannando ciò che vi fa paura perchè ne sentite parlare male...facciamo una stima di quanta gente fuma cannabis in Italia...Non penso che saremmo una grande minoranza...

    RispondiElimina
  8. Io fumo canne nel weekend.. Ammetto che è vero che perdi l'interesse verso tante cose però se non ho soldi non fumo e non ne sento il bisogno e fumo il sabato per staccare la testa! Non mi pare che io mi stia rovinando, anzi se si fuma si è impassibili e disinibiti quindi eviti sofferenze del cazzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      Condivido quanto scrivi. Se facessero tutti come te le canne non sarebbero un problema sociale. Quanti riescono a gestirle così, solo il weekend?
      Tutti iniziano pensando di gestirle e poi tanti perdono il controllo passando ad altre droghe oppure, la cultura dello sballo li porta alle droghe legali: alcool e/o farmaci. Ti dicono: "sto bene non uso più niente". Poi li vedi al bar la sera ed in una sola ora bevono più superalcolici loro che un bus di alpini in partenza per il ritrovo annuale. ;-)

      Elimina
  9. Ciao, parto dicendo che sono un ragazzo di 18 anni che fuma erba regolarmente nel weenend e a volte anche durante la settimana, trovo che le motivazione che hai elencato siano più valide (anch'io ho iniziato così), ma non ho continuato perché mi "divertiva" e basta, prima di cominciare a farne un uso più regolare ho svolto parecchie ricerche per capire a cosa andavo incontro in quanto sono al corrente della disinformazione in cui viviamo e non mi fido certo dei telegiornali o di mia madre (che non distingue la coca dall'erba), poi sopratutto non quantità industriali di erba per volta solo per sballarmi, ma per la compagnia e l'apertura dei discorsi che crea, non so se tu Enrico ne hai mai fatto uso, ma la condivisione di idee e di sensazioni che si crea. Penso che sia grazie all'erba che sono riuscito a capire veramente chi sono. Condivido che l'eccesso sia un errore ma come per tutto legale o no, penso solo che se i miei genitori pensano di aver fatto un buon lavoro dovrebbero essere in ogni caso felice per le scelte che comunque faccio con responsibilità anche se capisco la difficoltà di questo.

    RispondiElimina
  10. invece di sprecare tutta l'energia nel difendere il vostro vizio, usatela per fare le cose belle della vita (famiglia, amici giusti,lavoro, ecc..) e scoprirete che le droghe non servono a nulla... w la vita, ma soprattutto la libertà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. visto che dici w la libertà, io faccio 8 canne al giorno, come dici tu: LIBERTA'

      Elimina
  11. Non so ke dire io lo ceroco o un tema x dmn

    RispondiElimina
  12. Che post di merda! Aprite gli occhi che siete ancora in tempo. Io avevo la leucemia e fumo da 2 anni, in teoria da quello che dicono i dottori dovrei esser già morto, ma guardate un po' , vivo ancora anche meglio di prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andres. Mi fa molto piacere che tu stai meglio di prima. Ottimo! credo che tu non abbia capito che questo post non parla di cannabis ad uso terapeutico. Se stiamo parlando di droghe e tu interpreti che si parla di cannabis terapeutica è come se si parla di sport in generale e tu capisci che stiamo parlando di nuoto sincronizzato. Conosco benissimo, come del resto diversi lettori del blog, i benefici della cannabis come antidolorifico, per stimolare la fame ed altro ancora.
      Comunque, vorrei precisarti che tu fumi. Non stai usando cannabis a livello terapeutico (olio, tisane, pastiglie o inalata). Tu fumi per lo sballo. Stai mischiando il terapeutico con lo sballo ed a mio parere offendi le milioni di persone che, in tutto il mondo, utilizzano questa sostanza per MERI scopi terapeutici. Almeno abbi la compiacenza di ammettere perché lo fai senza coprirti dietro strane giustificazioni.

      Elimina
  13. Ciao Enrico,io avrò fumato due volte nella mia vita, e siccome la sensazione non mi è piaciuta non l'ho più fatto,tanto meno altre droghe! Con mezzo bicchiere di vino sono ubriaca! Sono sposata ed ho due figli. quando il secondo aveva pochi mesi (2/3) ho trovato una dose di coca nella borsa di mio marito e mi è crollato il mondo addosso! Sa bene che sono contraria a tutte le droghe (passi la canna ogni tanto) e mi ha fatto stare male, perché avrebbe dovuto fare una cosa così? Capisco lo stress dei primi mesi,poi con due.. mi ha detto che é una cosa che fa di rado ecc..di fidarsi e mi ha promesso che non l'avrebbe più rifatto. Quando gli ho chiesto se potevo fargli qualche test a spot in futuro ha cominciato a dire che era una cosa stupida,solite cose. Non so come mi devo comportare,cosa devo fare. Mi ha detto che lo fa tipo una volta al mese in compagnia (checcazzo vuol dire??? Non può dir di no???). L'ho anche minacciato di lasciarlo. Ora me lo vedo arrivare con due pupille dilatatissime.. aiutami!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      non è semplice rispondere. Entrano in gioco molti fattori. Forse sarebbe meglio che mi scrivi sulla mail e ne parliamo in privato: rico@enricocomi.com
      Comunque, se può esserti utile, ti posso dire cosa farei io al tuo posto e perché. Ipotizziamo che lui fosse stato sincero nel dirti che lo aveva fatto di rado e che non lo avrebbe fatto più. Se così non dovrebbe avere alcun problema a sottoporsi ad un semplice test. Anche perché è stato lui a tradire la tua fiducia ed ora dovrebbe riguadagnarsela con dei fatti e non delle parole.
      Capisco un figlio maggiorenne che non accetta di sottoporsi ad un test proposto dai genitori. Un marito che rivendica il diritto di privacy, secondo me, non è accettabile. Lui ha il diritto di privacy? Tu hai il medesimo diritto di conoscere la verità dimostrata con dei fatti e non con delle parole.
      Se fossi nei tuoi panni interpreterei il rifiuto come un'ammissione di colpa e non accetterei minimamente di vivere con una persona che mi nasconde cose del genere. Prima mi procurerei delle prove evidenti senza fare insospettire mia moglie e successivamente gli direi: o fai il test delle urine ogni settimana e mi dimostri che non fai niente oppure esci di casa ora! Il giorno stesso porterei le prove ad un buon avvocato divorzista. Sempre lasciandogli la possibilità di ritornare con la clausola TEST.

      Elimina
  14. Salve, fumatori e non fumatori. Io? fumatore sporadico ma fui anche incallito. Il punto qui è la DIPENDENZA. la DIPENDENZA è data dall'abuso e l'abuso è sbagliato "il troppo stroppia" come si dice. Questo articolo è molto interessante sopratutto per quelle persone che non riescono ad uscirne o non riescono a far uscire i propri cari da un oblio che ti avvolge sempre di più nelle sue spire. Per quanto mi riguarda oggi come oggi non rifiuto mai di farmi qualche tiro di spinello ma quando mi sento saturo sono capace di rifiutare. le altre "DROGHE" (le reali droghe) non ti danno questa possibilità perché è talmente forte l'effetto elastico (High/Down) che quando svanisce l'effetto è dura risalire. Il metodo più semplice è farsi di nuovo...amate la vita e i suoi sapori con un bicchiere di vino e uno spino ma che sia uno però!!! :D

    RispondiElimina
  15. Purtroppo la maggior parte delle persone che assumono sostanze stupefacenti lo fanno solo per sballo e senza consapevolezza. Io ho una vita e uno stile di vita sano e invidiabile dal 90% delle persone, a cui un po di erba o un esame di coscienza sotto LSD non guasterebbe.
    Chi dice che si fuma per essere felici? Io sono felicissimo anche senza, lo faccio per rendere ancora più speciali dei momenti già meravigliosi come fare l'amore o fumare guardando il tramonto/alba sulla vetta di una montagna.
    Se si fanno le cose con la testa e uno scopo ne si traggono solo i benefici.
    La differenza sta nell'informazione.

    RispondiElimina