mercoledì 28 settembre 2011

FRASI CELEBRI SULLA DROGA


E' da pazzi pensare che per suonare o cantare ci voglia la droga. Perché la droga può sistemarvi in una maniera tale che non ce la farete più, né a cantare né a suonare. 
Billie Holiday
Se ti droghi ti capisco, perché il mondo ti fa schifo; se non lo fai ti ammiro, perché sei in grado di combatterlo.
Jim Morrison
Comprare droga è come comprare un biglietto per un mondo fantastico, ma il prezzo di questo biglietto è la vita.
Jim Morrison
La droga è il nomadismo degli esclusi.
Jacques Attali
Oppiaceo. Una porta aperta nella prigione dell’Identità.
Ambrose Bierce
Tra i bucomani l’amicizia non esiste proprio. Sei totalmente sola. Sei sempre sola. Tutto il resto te lo inventi.
Christiane Vera Felscherinow
La pretesa che droghe e alcol siano necessari per sopire una sensibilità più percettiva non è che la solita stronzata autogiustificativa.
Stephen King
Ritengo che siano ancora molti i soldi mafiosi sotto terra. Nascosti. È impossibile che gli uomini di Cosa Nostra siano 
riusciti a mettere alla luce del sole tutte le ricchezze costruite con il traffico di droga negli Usa. Impossibile. Credo ci siano 
enormi ricchezze convertite in lingotti d'oro. E credo che lo Stato non sappia bene in che direzione cercare. 
Tommaso Buscetta
La droga è la speranza di chi speranza non ne ha più.
Jim Morrison
La droga è come una gomma... dopo un po' ti cancella.
Ignoto
Dopo aver letto un elenco dei possibili danni che l’alcool può recare alla salute, ho smesso di leggere.
Henny Youngman
Il 33% degli incidenti stradali mortali sono causati dall’abuso
di alcol; quindi il 67% degli incidenti mortali coinvolgono
persone che non hanno bevuto. Dunque, è chiaro che la cosa più sicura da
fare e guidare ubriachi.
Anonimo
Bere non è la risposta. Ma bevendo ti dimentichi la domanda
Proverbio tedesco
Ecco che cosa ho avuto dalla droga. Mi ha fatto allontanare dai figli, ha segnato in negativo la mia band, ha distrutto i miei matrimoni e spesso mi ha messo in ginocchio.
Steven Tyler
L'abuso della droga non è una malattia, ma una decisione, come quella di andare incontro ad una macchina che si muove. Questo non si chiama malattia, ma un errore di valutazione. Quando un certo errore comincia a essere commesso da un bel po' di persone, allora diviene un errore sociale, uno stile di vita. E in questo particolare stile di vita il motto è: "Sii felice oggi perché domani morirai"; ma s'incomincia a morire ben presto e la felicità è solo un ricordo.
Philip K.Dick
Il problema è quando quelli che prendono droga la considerano una licenza per comportarsi come teste di cazzo.
Frank Zappa
Prendevamo morfina, diacetylmorfina, ciclozina, codeina, temazepam, nitrazepam, fenobarbitale, amobarbitale, propoxyphene, metadone, nalbufina, petedina, pentazocina, buprenorfina, destromoramide, chlormetiazolo. Le strade schiumano di droghe contro il dolore e l'infelicità, noi le prendavamo tutte. Ci saremmo sparati la vitamina C se l'avessero dichiarata illegale.
Dal Film Trainspotting

39 commenti:

  1. Io sono stato a l'inferno e ora sembra che sia tornato erano 25 anni che scendevo e risalivo la droga mi a rapito l'emozioni E mi a riempito di illusioni Purtroppo sto ancora combattendo per riuscire a stare lucido non sapevo che che sarebbe stato così difficile risalire definitivamente dopo innumerevoli cadute ma ancora amo la vita e alla fine per ciò che ho passato mi posso ritenere solo fortunato dalla strada ai carceri gli ospedali le comunità programmi vari opg tentati suicidii overdose varie risse di ogni genere tutto questo perché per la sostanza per non affrontare Ora veramente sto riuscendo a capire a 38 quanto male ho fatto a me e a chi mi ama Sono stato un idiota e ora a 38 anni nasco di nuovo e e durissima iniziare da sotto zero ma cosa altro puoi fare bisogna stringere forte i denti e continuare a lottare sperando e credendo in quella dolcissima vittoria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo so ma sei grande credimi , anche dopo mille ricadute se riesci seri un grande

      Elimina
    2. Se sei in grado di capire che la droga fa male e che ha distrutto le tue emozioni e le cose che avevi , sei già avanti sei già un passo avanti degli altri perchè hai capito queste cose e sono sicura che quando hai scritto ciò eri pulito e si può capire dalle emozioni che avevi quando scrivevi questo commento.. bravissimo spero che adesso stai bene veramente.

      Elimina
    3. Io penso che tu sia una persona fantastica, penso anche che tu sia già avanti rispetto ad altre persone con problemi di droga! hai capito che c'era un problema, che cosi non potevi andare avanti perchè stavi distruggendo tutto, dal tuo messaggio riesco a capire che quando scrivevi questo messaggio avevi molti emozioni dentro, spero che adesso starai facendo una bella vita anche senza di lei. Bravissimo

      Elimina
    4. ciao ma la persona fantastica sei tu cara grazie di cuore mi a fatto davvero star bene cio che mi ai scritto kiss

      Elimina
    5. Ciao, lo so che è dura..io l ho fatto da 19 a 24..ho perso gli anni più belli della mia vita. Ora ne ho 26 sono pulito, sono ritornato dalla mia famiglia e dagli amici, sono felice, solo un po' di nostalgia ma si può tranquillamente continuare a fare del bene. MERITIANO tutte le belle cose di questo mondo, continua così bello..ti voglio bene

      Elimina
  2. Te lo auguro con tutta l'anima... Tu che ancora riesci a pronunciare la parola emozioni va avanti e vinci con tutto te stesso!!!!

    RispondiElimina
  3. Ho preso tanta droga, ma non lo posso dire.

    Michel Petrucciani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa. E allora ke kazzo lo svrivi a fare ???

      Elimina
    2. Veramente non hai capito che è una frase sarcastica di Petrucciani? No dai non ci credo.

      Elimina
  4. Io non ho un problema di droga. Ho un problema di polizia.

    Keith Richards

    RispondiElimina
  5. Non invito nessuno a fare quel che faccio io. E perché dovrei? Ne resta di più per me!

    Keith Richards

    RispondiElimina
  6. La droga non é cattiva. La droga é un composto chimico. Il problema é quando quelli che prendono droga la considerano una licenza per comportarsi come teste di cazzo.
    Frank Zappa

    RispondiElimina
  7. Coltivare erba non è legale? Se è Dio che ce l'ha data allora vuoi dire che anche Dio non è legale?
    Bob Marley

    RispondiElimina
  8. Il brutto, quando smettevo con la droga è che sapevo che ritornavo dai miei amici in uno stato di lucidità assoluto... era spaventoso. Mi ricordavano talmente me stesso che quasi non riuscivo a guardarli.
    Dal Film Trainspotting

    RispondiElimina
  9. Nessuna droga, nemmeno l’alcol, sono le cause dei mali fondamentali della società. Se stiamo cercando la fonte dei nostri problemi, non dobbiamo testare le persone per le droghe, dobiamo testarle per la stupidità, l’ignoranza, l’avidità e l’amore del potere.

    Patrick Jake O’Rourke

    RispondiElimina
  10. L'inclinazione frenetica dell'uomo per tutte le sostanze, salutari o rischiose, che esaltano la sua personalità, testimonia della sua grandezza. Perché aspira sempre a riaccendere le proprie speranze e a elevarsi verso l'infinito. Ma bisogna vedere i risultati.
    Charles Baudelaire

    RispondiElimina
  11. È difficile vivere senza oppio dopo averlo conosciuto perché è difficile, dopo aver sperimentato l'oppio, prendere sul serio la terra. E se uno non è un santo, è difficile vivere senza prendere sul serio la terra.
    Jean Cocteau

    RispondiElimina
  12. La droga è come una donna. Non ti perdonerà se oltrepassi la misura con lei.
    Gérard Gévry

    RispondiElimina
  13. Qualche volta penso che la gente comincia a bucarsi soltanto perché, senza neanche rendersene conto, ha una gran voglia di un po' di silenzio.
    Irvine Welsh

    RispondiElimina
  14. gianfranco de rinaldismartedì, 30 aprile, 2013

    Ho 54 anni e mi fumo almeno 6tubi di erba al giorno da quando ne ho 16 .
    Non voglio dire ke adesso lo devono fare tutti ma adesso che sono alla metà della mia vita vi poxo dire ke 1 ora della mia esistenza vale almeno 100 anni .
    Ricordo ancora quando ha 15 anni mi accesi la mia prima canna da solo senza amici senza nessuno , non lo facevo per moda o perche lo facevano gl altri lo facevo perche mi piaceva xke ero libero ,pensiero puro . Andai via di casa a 17 anni girai il mondo senza un soldo tornai in italia e aprii un negozio di videogame ..
    Ora o una famiglia fantastica un conto in banca perennemento pieno soldi guadagnati piu ke onestamente e ridò in faccia alle autorità ke vietana il fumarsi uno spinello giustificando questa proibizione diffamando la marijuana e dicendo ke fa male quando invece hanno solo paura ke riaccenda il cervello delle persone e svuotare la loro influenza su di noi .. auguri a ki tra un collasso e l altro grazie alle droghe riuscira a costruirsi una vita felice propio come me

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti senti figo a dirlo ora?! Non capisco questa gente che racconta queste cose....fa male punto e basta. Qualunque cosa anche una "semplice" sigaretta!

      Elimina
    2. Caro Gianfranco, hai scritto una serie di strozzate. Ci credono solo ragazzi che fumano le canne da uno o due anni. A 54 anni super imprenditore come te non hai altro da fare che scrivere ste stronzate sui blog. Mandani in privato il tuo indirizzo. Sono sempre in giro e quando passo dalla tua grande azienda passo a trovarti così mi mostri i segni del tuo successo basato sull'uso dell'erba. Giuro che se è vero lo scrivo sul blog a caratteri cubitali dicendo che sono stato un grande stupido a dubitare di te.
      Scrivi a rico@enricocomi.com fallo veramente!

      Elimina
    3. è inutile dire che la droga fa schifo o bere fa male , tutto fa male se stiamo a vedere e sta a noi avere il cervello per capire ...

      Elimina
    4. Grande stima, e voi tutti avete una mente chiusa per non vedere che è l'eccesso che fa male, e poi avete mai sentito parlare di incidenti per uso di marijuana? Io no. Ce ne stiamo buoni buoni, quindi che male facciamo se quello che vogliamo è un po di libertà? Viaggiare solamente per viaggiate e vivere senza dare della spettative agli altri. Non mi ritengo una drogata perchè mi fumo erba, capite? ERBA? come si può rendere illegale una pianta?

      Elimina
  15. W la droga. Siete solo una banda di disinformati e di ignoranti.

    RispondiElimina
  16. ho un figlio di 16 anni che mi ha rubato tutto l'oro di famiglia soldi play station da quando ne aveva 13 di anni e magari dovrei anche essere contenta che continua a rubarci soldi con la speranza che un giorno avra' una famiglia ,un ottimo lavoro e un bel conto in banca....col cervello fritto eh no cazzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, mi chiamo jessica, adesso ho 14 anni , anche io rubavo in casa a dodici anni, prendevo l ora della mia famiglia e lo andavo a vendere x farmi i soldi, adesso è da un anno che sono n comunita , la ia vita è cambiata non fumo , piu non mi faccio piu, e non rubo piu i soldi o oro alla mia famiglia spero che anche tuo figli adesso stia meglio e spero anche che riuscira ad avere un bel futuro , stando qua dentro io sono migliorata, prova a prendrlo come spunto x una via d aiuto per tuo figlio

      Elimina
    2. ma che vuoi fare a 12 anni? non sai nemmeno il significato di fumare

      Elimina
  17. LEGALIZZIAMO LA NOSTRA IPOCRISIA

    Insomma quando il gioco si fa duro ognuno spara a destra e a manca senza badare troppo a chi colpisce, quel che conta è fare muovere le pedine in un senso o nell’altro, se poi ci va di mezzo un giovane, risulterà una sofferenza accettabile.
    Effettivamente non sempre accade che chi fa uso di sostanze sia destinato a rovinarsi, a morire, a uccidere, non sempre la vita diventa un vicolo cieco.
    Alle mie obiezioni sulla legalizzazione qualcuno risponde così: non sempre, solo qualche volta, c’è il ferito, il morto, il botto e il silenzio.
    Forse bisognerebbe farci i conti con quel ”qualche volta”, con quelle vite dimezzate, azzoppate, disperate, annullate, scomparse, per una svista, non certamente causata da un eccesso di zuccheri.
    Possiamo metterla giù come meglio crediamo e vogliamo, ma legalizzare non toglierà mercato alle mafie, non farà diminuire le utenze, la pratica del minor danno-sballo non risulterà politica risolutrice.
    Ciò che domani sarà mercato istituzionale, consegnerà percentuali importanti di principi attivi, guadagni e sfruttamento dei più deboli e fragili, a un altro mercato parallelo, ben più efficace e provvisto di alternative comode, a pronta consegna.
    Salute, vita umana, dignità, responsabilità, capacità di fare delle scelte, di avere soprattutto delle scelte, stanno diventando concime per fintamente nuove ideologie, le quali negano diritti fondamentali ai più giovani, ai più esposti, dentro una società di adolescenti al palo, in attesa di varcare la soglia del vicolo cieco, perché di cecità giovanile si tratta, quindi occorre fare i conti con il Dna di ogni nuova generazione.
    Anche e soprattutto con l’ottusità politica, etica, morale, di quanti dovrebbero ergersi in piedi, non in quanto rigoristi, ma perché in tutta coscienza e nel rispetto degli altri, non intendono fare da rampa di lancio, da spazio neutro, da finestra cui rimanere a guardare, ingrossando le fila di una indifferenza sociale che non salverà vite umane, non maturerà individui disacerbati, non aiuterà a fare i compiti per conoscere i propri limiti.
    Campagne, slogan e manifesti, contro questo e contro quello, adesso occorrerà farne anche contro la Maria, la Giovanna, la Elisa, sarà necessario ferirsi e lacerarsi ancora di più: auto sequestrate, patenti ritirate, pendenze penali, lavoro pubblica utilità, gambe tranciate, corpi in scadenza, assenze eterne che divengono ulteriori presenze costanti.
    Qualcuno proporrà, come accade sempre, altri interventi di ripiego, cercheranno di tranquillizzarci sostenendo che i minori non potranno accedere a questo nuovo supermercato dello sballo, ma noi sappiamo bene che potranno ugualmente riempirsi gli zainetti di fumo e erba, infatti c’è sempre chi scalpita e si presta alla festa prossima.
    La droga non è normale quanto un bicchiere di vino, la droga non fa bene, uno spinello “aiuta” a lenire “terapeuticamente” il dolore insopportabile a chi è costretto a letto da un male terribile, ma non rende lucidi coloro che sono protagonisti attivi della propria vita e del proprio benessere, responsabili di se stessi e degli altri, come libertà insegna a ognuno.
    Uno spinello è sufficiente a pensare, sbagliando, di essere a mezz’aria, sopra e sotto il tuo problema, dentro un’esistenza mai sotto osservazione, subita come una condizione di inferiorità.
    Legalizzare la roba non renderà meno duro il linguaggio del mondo, meno feroce l’ansia e lo stress per l’ignoto che ci attende, è puerile giustificarne l’uso (e l’eventuale abuso ) per risolvere il sovraffollamento carcerario causato dalla severità di alcune leggi di contrasto allo spaccio di sostanze.
    Ho l’impressione ci sia davvero urgenza a mettersi di traverso a fronte di dichiarazioni semplicistiche, c’è bisogno di non dare mai le spalle a zone buie come queste, perché sono volti e maschere della stessa identica tragedia, che incombe, non s’allontana, e non sarà la legalizzazione a domare una violenza insita in ogni responsabilità negata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le persone come te sono quelle che tollero meno.. non sanno niente di argomento ma riempiono una pagina di belle parole per convincere la gente delle loro idee.
      Prima o poi legalizzeranno la cannabis e quando accadrà anche tu inizierai ad assumerla e ti renderai conto di quanto le tue idee erano dettate dal pregiudizio e dall'ignoranza

      Elimina
  18. Credo che ognuno abbia il diritto di fare ciò che vuole.. vuoi drogarti? Fallo... ma se ti senti male è inconcepibile che si sostenga il costo sociale di curare un drogato, mantenerlo in galera,rieducazione,disintossicarlo ecc... queste risorse vanno spese per i poveretti che hanno una malattia e non lo hanno cercato loro! I drogati vanno lasciati a loro stessi..tanto sono solo dei viziosi che per un po di piacere si autodistruggono

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per un po di piacere... La fai semplice tu. Credi che la gente sia così stupida da buttare via la vita per qualcosa che tu hai liquidato in 5 righe? La gente entra nella droga proprio perchè si sottovaluta la situazione e quando capisci che non è solo un po di piacere è troppo tardi. Basta una situazione, un momento di debolezza ed è fatta. Poi non so tu, ma io non ce la farei a lasciare a loro stessi ragazzini di 13 14 15 anni. Da tossico.

      Elimina